Come non promuovere il golf…

Diciamo che avevo una scusa buona… chi, avendo appena ricevuto i nuovi bastoni e avendo un giorno di ferie, riuscirebbe a resistere e a non andarli a provare? Si, è vero che era la vigilia di Natale, ma in fondo ogni giorno è buono per giocare a golf, no?

No.

24 dicembre 2004. Campo di Lainate. -3 secco per tutto il giorno. Green chiusi per ghiaccio, bandiere provvisorie sul fairway. Per fortuna, almeno, le palline non potevano andare in acqua. Si fermavano sul ghiaccio… devo comprare un peschino da cinque metri.

Pallinaggio sul ghiaccio...

D’altra parte il campo di Lainate non è che sia proprio quel panorama bucolico immerso nella natura di Arcadia. E il tempo non aiuta:

Desolazione e freddo!

(quello nel circoletto sono io) Ma tutto sommato si sa che i golfisti sopportano questo ed altro. Il problema è se questa splendida giornata arriva quando, dopo mesi di lavoro ai fianchi la moglie ti dice che tutto sommato potrebbe anche provare, ti accompagna e, anche per non schiattare del tutto dal freddo, commemora l’impresa con le opportune fotografie a imperitura memoria… vista la giornata mi sa che più che al golf avrei dovuto convincerla a darsi al grog.

Comments

comments